"Rose" e "Loto" due immagini di Valerio Voliani scelte nell'ambito del Google Lunar Xprize

Il nostro ricecatore Valerio Voliani lascerà una traccia umana sulla Luna per i prossimi 5 milioni di anni!

Le sue due “opere d’arte”,  le immagini che ritraggono nanomateriali da lui stesso raccolte con un microscopio a scansione elettronica e colorate, saranno inserite in una capsula che sarà spedita e depositata alla fine dell’anno sul nostro pianeta satellite, insieme ad altri 300 prodotti di artisti provenienti da tutto il mondo (poesie, suoni, melodie e altre “oggetti”). Le immagini sono state selezionate dalla Carnegie Mellon University e inserite nel concorso Google Lunar Xprize.

 Il rover lanciato sulla Luna grazie a questo progetto, interamente finanziato da fondi privati, oltre a depositare le opere d’arte manderà sulla terra foto e dati del nostro satellite.

Le due immagini selezionate si intitolano “Rose” e “Loto” e rappresentano sali cristallizzati durante la sintesi di nanosfere di argento e di bacchette di oro: oggetti dell’ordine di un milionesimo di millimetro e promettenti terapeutici e diagnostici per la cura di vari tumori solidi.

 

Voliani Rose 300x230
Voliani Loto 300x167
{{ message }}

{{ 'Comments are closed.' | trans }}

CNI is back in operation!

From today 4th of May CNI has started its way to go back to normal operation. Following the recommended safety procedures for COVID-19, the researchers started their activities in the TEM, Raman spectroscopy, 2D materials growth and characterization laboratories. Soon chemical synthesis and nanoteranostic will follow. The number of researchers that enter the lab every day is still limited but as the things will go better it will growth to normal condition. We hope also that soon PhD students and master student can join us prosecuting their thesis projects.